Si intensifica la polemica sulla sospensione del Parlamento britannico dopo la pubblicazione nelle ultime ore del testo integrale del rapporto Yellowhammer sui potenziali effetti "peggiori" di una Brexit no deal, tenuto finora segreto dal governo di Boris Johnson.

Il documento, trapelato in parte sui media nelle settimane scorse, è stato rilasciato sulla base di una recente mozione della Camera dei Comuni.

Ipotizza fra l'altro lo scenario di "approvvigionamenti ridotti" per alcuni cibi e prodotti alimentari, intoppi per un periodo fino a 6 mesi nell'importazione di certi medicinali, una fase di aumento di prezzi particolarmente concentrati sulle persone a basso reddito, code di tir ai porti sulla Manica, eventualità di proteste di piazza e di scontri fra militanti anti e pro Brexit.

Un quadro allarmante, denuncia il leader laburista Jeremy Corbyn, accusando Johnson di essere pronto a esporre ai rischi di un no deal in particolare i ceti più svantaggiati. Anche se il governo minimizza la portata del rapporto.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.