Navigation

Brexit: sindaco Londra, porte aperte del municipio a europei

Sadiq Khan, sindaco di Londra, è avversario da sempre della Brexit KEYSTONE/EPA/FACUNDO ARRIZABALAGA sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 29 gennaio 2020 - 13:48
(Keystone-ATS)

Il sindaco di Londra Sadiq Khan apre le porte del municipio a tutti gli europei che vivono nella capitale britannica: il 31 gennaio verranno offerti "consulenza legale gratuita, e supporto psicologico", ma anche una tazza di tè e dolci a chi si recherà a City Hall.

In post sui social, Khan - avversario da sempre della Brexit - scrive: "Sto facendo tutto quel che posso per sostenere gli europei londinesi attraverso la Brexit. Il 31 gennaio, il Municipio aprirà le sue porte ai londinesi, in solidarietà con i nostri amici europei, con assistenza legale gratuita e conforto psicologico. Fate girare tra i vostri amici europei".

Sul sito del Comune si legge poi che "il Regno Unito potrà anche lasciare l'Ue il 31 gennaio, ma Londra resterà una città europea globale, aperta al mondo". Tra le 17 e le 20, esperti legali di immigrazione daranno in particolare indicazioni agli europei residenti nella capitale su come chiedere il 'settled status' (il permesso di soggiorno permanente).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.