Il governo britannico ha abbandonato gli interessi della Scozia sulla Brexit, mostrando "disprezzo" per la volontà di Edimburgo di restare agganciata all'Europa (o almeno al mercato unico).

Così Nicola Sturgeon, prima ministra scozzese e leader degli indipendentisti dell'Snp, a chiusura del congresso del suo partito, oggi pomeriggio a Glasgow.

Sturgeon ha evidenziato la spaccatura creatasi sul divorzio dall'Ue fra la Scozia e Westminster come una conferma della necessità della secessione del territorio del nord dal Regno, ma è rimasta cauta su tempi e modi. "L'indipendenza è chiaramente all'orizzonte", ha rincuorato la platea fra gli applausi, evitando tuttavia indicazioni o date precise su un ipotetico nuovo referendum sul distacco da Londra, dopo quello perduto nel 2014. Non senza predicare "perseveranza, pragmatismo, pazienza".

Da notare infine una sarcastica citazione di Winston Churchill in polemica con i Tories della premier britannica Theresa May: "Mai tanto è stato perso da così tanti per soddisfare così pochi", ha detto Sturgeon sulla Brexit parafrasando il primo ministro della Vittoria.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.