Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Manfred Weber (foto d'archivio)

Keystone/AP/JEAN-FRANCOIS BADIAS

(sda-ats)

"Per la Gran Bretagna sarà molto costoso lasciare l'Unione europea". Così il capogruppo del Ppe al Parlamento europeo Manfred Weber.

Durante il periodo dei negoziati e quello transitorio, Londra "dovrà rispettare tutti gli obblighi in corso e la legislazione in corso - sostiene il tedesco - se no sarebbe un comportamento irrispettoso che creerebbe problemi ai negoziati".

Avremo in mente solo l'interesse dei 440 milioni di cittadini europei e non più quello dei cittadini britannici", ha detto il Weber alla vigilia del via alla Brexit.

"Uscire dall'Ue significa costruire di nuovo muri e barriere - afferma - e molti cittadini britannici avranno problemi con limitazioni della loro libertà nella vita quotidiana. Non mi piace ma è il risultato del referendum e tutti devono affrontare la realtà".

Weber non è voluto entrare nel merito della cifre che Londra potrebbe dover pagare per il divorzio. Il popolare ha quindi chiesto un "comportamento corretto durante i negoziati: tutti i messaggi sulla volontà di creare un paradiso fiscale non stanno creando un'atmosfera di fiducia".

"È finita la possibilità di scegliere ciò che piace di più. Abbiamo fatto tutto il possibile per aiutarli a restare, ora sarà un dibattito duro", ha aggiunto Weber dicendo che "davanti abbiamo una sorta di 'mission impossible'".

"Negli ultimi nove mesi - ha concluso - abbiamo avuto da Londra solo messaggi su cosa non vogliono, domani speriamo di avere messaggi su cosa vogliono per il futuro della relazioni. Il tempo è dalla nostra parte ed è un vantaggio strategico per l'Unione europea".

Secondo Weber il negoziato dovrebbe svolgersi in due fasi: la prima per definire il divorzio, la seconda per le relazioni future, "in modo da non creare complicazioni".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS