Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

LONDRA - Si conclude alla mezzanotte oggi il primo dei tre scioperi di cinque giorni del personale di cabina della British Airways, senza che un'intesa che eviti le prossime due tornate di stop al lavoro di cinque giorni, a partire dal 30 maggio e dal 5 giugno. Un ennesimo tentativo di risolvere la disputa su salari, contratti per i nuovi assunti e condizioni di lavoro tra l'azienda e il sindacato Unite si è infatti concluso senza novità.
L'organizzazione dei lavoratori vuole anche che vengano riattivate le facilitazioni che la British ha tolto a coloro che hanno scioperato a marzo, nonché sanzioni disciplinari decise in quell'occasione. Se British lo farà, hanno detto, il sindacato sospenderà i prossimi scioperi.
Il servizio di conciliazione di dispute industriali Acas ha detto che non tenterà di organizzare altri incontri.
Per Unite, 121 sui 333 voli in programma oggi da Heathrow sono stati cancellati. British dice di aver fatto volare il 70% dei suoi passeggeri, e che conta di arrivare al 75% nella prossima tornata di sciopero. In questi giorni, in ogni caso, ci sono stati notevoli disagi per i passeggeri, in particolare a Heathrow, hub dell'aerolinea.

SDA-ATS