Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Uno dei due terroristi che si è fatto esplodere all'aeroporto di Zaventem ha lavorato per due mesi, uno nell'estate del 2009 ed uno in quella del 2010, al Parlamento Ue, impiegato da una società esterna nei lavori di pulizia con un contratto per studenti.

Lo hanno indicato oggi all'Agenzia di stampa italiana Ansa fonti europee.

"Il Parlamento Ue conferma che 7 e 6 anni fa uno degli autori degli attacchi terroristici a Bruxelles ha lavorato per un periodo di un mese per una società di pulizia" con "un contratto da studente". L'Eurocamera ha confermato con un comunicato la notizia, anticipata dall'Ansa, della presenza nella sua sede di Bruxelles di uno dei due kamikaze fattisi esplodere all'aeroporto di Zaventem.

Dal Parlamento non vogliono fornire l'identità dell'attentatore, ma probabilmente si tratta dell'artificiere Najim Laachraoui. Nel comunicato si specifica che "come richiesto dal contratto, la società di pulizie ha provato l'assenza di precedenti penali al Parlamento Ue".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS