Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il campione e nazionale belga di Taekwondo Mourad Laachraoui ha condannato oggi con forza il comportamento di suo fratello Najim, ritenuto uno dei kamikaze che hanno causato le stragi di Bruxelles.

Mourad, in una nota, ha precisato che non ha più contatti con il fratello da quando quest'ultimo è partito per la Siria nel febbraio del 2013.

Najim, secondo gli inquirenti, è anche la persona che, con il falso nome di Soufiane Kayal, ha affittato in Belgio la casa che è servita a preparare gli attentati di Parigi del 13 novembre scorso.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS