Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Fayçal Cheffou, il reporter che si pensava fosse l'uomo "con il cappello" all'aeroporto di Zaventem di Bruxelles, è stato rilasciato per mancanza di prove. Lo riferisce il sito belga Dernière Heure, che cita la procura.

"Gli indizi che avevano portato all'arresto di Fayçal Cheffou non sono stati supportati dall'evoluzione dell'istruttoria in corso. Di conseguenza, l'interessato è stato rimesso in libertà dal magistrato", scrive la procura in un comunicato.

Cheffou era stato arrestato giovedì scorso a Bruxelles perché sospettato di essere il terzo attentatore dell'aeroporto di Zaventem. L'uomo era stato riconosciuto dal tassista che portò gli attentatori dal covo di Schaerbeek allo scalo.

Stamani la polizia belga ha diffuso il video delle telecamere di sorveglianza dell'aeroporto, rilanciando di fatto la caccia al terzo attentatore, quello "con il cappello".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS