Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Una guardia della sicurezza ad una centrale nucleare di Charleroi, a 50 chilometri da Bruxelles, è stata uccisa due giorni dopo gli attentati di Bruxelles e le è stato derubato il badge d'ingresso al sito.

Lo riferisce il quotidiano belga Dernière Heure citando fonti della polizia.

In base a quanto ha appreso l'agenzia di stampa italiana Ansa, la guardia stava portando fuori il cane quando è stata ferita a morte da un colpo di pistola alla testa.

Il suo pass d'ingresso alla centrale nucleare è stato rubato e questo ha allertato gli investigatori. Giovedì è emerso che tra gli obiettivi dei due fratelli kamikaze dell'aeroporto di Bruxelles, Khalid e Ibrahim El Bakraoui, ci potessero essere - ricorda il giornale - anche attacchi ad alcuni siti nucleari del Paese.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS