Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un turco che nel 2008 pestò brutalmente un pensionato alla stazione di Basilea è stato espulso oggi dopo aver scontato la pena inflittagli per lesioni personali. L'anziano, un svizzero di 75 anni, lo aveva invitato a spegnere la sigaretta che stava fumando in treno.

Il turco, che ora ha 32 anni, è stato portato direttamente dal penitenziario all'aeroporto, riferisce in una nota odierna il dipartimento cantonale di giustizia e polizia.

I fatti risalgono al 26 gennaio del 2008. In un convoglio diretto da Kaiseraugst (AG) a Basilea verso le 23.00 scoppia un alterco perché il pensionato invita l'allora 29enne a spegnere la sigaretta facendogli notare che sui treni è vietato fumare. Il giovane vuole subito lanciarsi sull'anziano, ma viene trattenuto, fra l'altro anche grazie all'intervento di tre giovani ragazze che sono con lui.

Appena sceso dal vagone a Basilea il turco, poi risultato sotto l'effetto dell'alcol, si scaglia però subito sul pensionato, picchiandolo anche dopo che la vittima, perdendo conoscenza, scivola a terra. Una delle persone che viaggiavano con il pensionato, un 48enne, riesce poi a fermare l'aggressore e trattenerlo sino all'arrivo della polizia. In seguito all'aggressione il 75enne è trasportato all'ospedale con una frattura cranica e danni cerebrali nonché altre lesioni.

Durante il processo l'imputato ha negato di aver picchiato o sferrato calci al pensionato, ammettendo solo di avergli sputato addosso sul treno. Per il tribunale, che aveva a disposizione registrazioni video e testimonianze, le sue dichiarazioni non sono però credibili. La condanna è di due anni di carcere: per lesioni personali gravi per l'aggressione all'anziano e per lesioni semplici per i colpi inferti a un conoscente della vittima. Un altro anno di prigione è stato aggiunto per un precedente reato di lesioni sul quale pendeva la condizionale.

Pochi giorni dopo i fatti, al turco, giunto in Svizzera all'età di quattro anni, è stato ritirato il permesso C di domicilio. Per questa decisione l'uomo ha ricorso invano fino al Tribunale federale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS