Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Una impiegata della Corte d'appello di Basilea Città è stata arrestata la settimana scorsa perché sospettata di aver sottratto denaro dalla cassa del tribunale. Un portavoce della Procura ha confermato all'ats l'informazione pubblicata oggi dalla "Basler Zeitung", senza fornire dettagli sull'identità della donna né sull'entità dell'appropriazione indebita.

Su disposizione del giudice dei provvedimenti coercitivi la funzionaria è stata posta in detenzione preventiva. L'inchiesta avviata dalla Procura è tuttora in corso.

Secondo le informazioni raccolte dalla "Basler Zeitung", che però non hanno ottenuto conferma, la somma del reato si aggirerebbe attorno a 250 mila franchi.

Il quotidiano indica ancora che la cassa del tribunale serve a finanziare il gratuito patrocinio per le persone senza mezzi, nelle cause civili spesso nei casi di divorzio e in quelle penali quando i condannati sono insolventi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS