Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BASILEA - Il canton Basilea-Città ha multato per la prima volta dei genitori che hanno impedito ai propri figli di frequentare le lezioni di nuoto alla scuola dell'obbligo. Sono state sanzionate cinque famiglie, per complessivi sei figli, ha indicato oggi il Dipartimento dell'educazione in una nota.
La nuova legge cantonale sulla scuola, entrata in vigore un anno fa, prevede, tra le altre cose, multe fino a 1000 franchi per i genitori che trascurano i loro figli o che permettono loro di marinare la scuola.
Nella nuova legge le competenze educative dei genitori e delle autorità sono chiaramente specificate. Le famiglie devono seguire con assiduità le riunioni scolastiche e occuparsi dei risultati dei figli.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS