Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Torna alla prigione in taxi dopo otto giorni di latitanza. Lo ha fatto oggi a mezzogiorno un serbo di 37 anni, fuggito il 19 agosto dal carcere per la detenzione preventiva Waaghof di Basilea assieme ad un connazionale e ad uno sloveno.

La procura sta appurando dove il 37enne abbia trascorso gli otto giorni di latitanza, riferisce il dipartimento basilese di giustizia e sicurezza. Sono ancora da chiarire anche i dettagli della spettacolare evasione.

I tre, in prigione da alcuni mesi per rapine e delitti di droga, sono fuggiti attraverso la stessa via già usata in precedenza da altri evasi.

Dopo aver scavato in lavanderia, per mesi, un buco di 45 centimetri di diametro dietro una lavatrice, attraverso un cunicolo di evacuazione hanno raggiunto una casa vicina, per poi arrivare in strada e far perdere le tracce.

Dall'inaugurazione della prigione, nel 1995, ci sono state in tutto cinque evasioni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS