La Bsi, banca controllata dall'assicuratore italiano Generali, ha registrato nei primi sei mesi dell'anno un utile netto di 36,2 milioni di franchi a fronte dei 42,6 milioni di un anno prima. In una nota odierna, l'istituto spiega questa flessione con importanti accantonamenti per il pagamento di imposte a Singapore, dove si registra la buona prestazione della sua filiale attiva nell'isola-stato.

Oltre a ciò, Bsi ha voluto aumentare le riserve per rafforzare la base dei fondi propri. Da un anno all'altro l'utile lordo è rimasto stabile a 112 milioni, in leggera flessione (-0,2%) rispetto a l primo semestre 2012.

Bsi giudica buoni questi risultati tenuto conto del contesto difficile caratterizzato dal rallentamento generalizzato dell'economia mondiale e delle incertezze legislative per quanto attiene alla gestione patrimoniale.

Gli attivi in gestione hanno segnato una progressione del 3,7% a 89,4 miliardi. L'afflusso di capitali freschi è risultato in crescita del 5% pari a 2 miliardi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.