Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BSI non prevede tagli di organico in seguito alla vendita dell'istituto a BTG Pactual da parte di Generali. Sono in corso processi di ristrutturazione, ma lo erano già prima di questa operazione, ha spiegato in una conferenza stampa a Lugano il vicepresidente del consiglio di amministrazione Eugenio Brianti.

La banca ticinese, che impiega circa 2000 persone di cui 1385 in Svizzera, sarà aggregata al gruppo brasiliano come entità a sé stante. La fusione rappresenta un'opportunità per sviluppare sinergie di prodotti e di servizi, ha spiegato il responsabile finanziario (CFO) di BTG Marcelo Kalim. "Non siamo in una logica di riduzione dei costi", ha aggiunto. L'ambizione della società latino-americana è trasformare BSI in un leader internazionale nella gestione di attivi: per farlo saranno messe a disposizione "le risorse necessarie".

Da parte sua BTG Pactual non ha intenzione di cessare l'attività della sua succursale elvetica a Ginevra, che dà lavoro a 21 dipendenti. Non vi sono infatti doppioni, ha precisato Kalim.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS