Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Su ordine vescovile, il prete di Bürglen, villaggio urano presso Altdorf, deve lasciare la propria parrocchia perché in ottobre ha benedetto una coppia lesbica che glielo aveva chiesto. Secondo il vescovo di Coira, la cui diocesi comprende pure Uri, ciò che ha fatto non è ammesso dalla dottrina della Chiesa cattolica. Lo ha comunicato all'ats la diocesi stessa confermando una notizia del domenicale "NZZ am Sonntag".

Dopo aver benedetto le lesbiche, il parroco di Bürglen aveva dichiarato al settimanale "Urner Wochenblatt" di aver esaudito il desiderio della coppia dopo maturata riflessione e dopo aver informato il consiglio parrocchiale e i suoi collaboratori, che ne avevano dibattuto e si erano detti d'accordo.

La decisione è comunque di sua responsabilità. "Oggi vengono benedetti animali, automobili e persino armi, perché non dovrebbe essere benedetta anche una coppia che vuole percorrere il suo cammino insieme a Dio?", aveva spiegato il prete.

Il parroco di Bürglen tornerà ora presso la diocesi di Losanna, dove è stato ordinato prete e dove è stato richiamato dal suo responsabile, monsignor Charles Morerod, d'intesa con il vescovo di Coira Vitus Huonder.

Quest'ultimo ha chiesto al prete urano di inoltrare le dimissioni e "il suo servizio per la diocesi di Coira terminerà al più tardi entro l'estate", precisa la nota.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS