Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Occorre combattere il terrorismo alla radice, riaffermando i diritti dell'uomo in tutto il pianeta, ha affermato oggi a Ginevra il consigliere federale Didier Burkhalter. Il capo del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) si è espresso in occasione dell'apertura della sessione del Consiglio dei diritti umani.

Burkhalter ha in particolare denunciato "i gruppi terroristici che attaccano i nostri valori fondamentali in nome di ideologie oscure".

"Che cosa c'è, infatti, di più cupo, che obbligare bambine a farsi esplodere su piazze di mercato piene di gente? Che cosa c'è di più crudele che compiere attentati contro giovani scolari che si stanno preparando ad affrontare la vita? Che cosa c'è di più spregevole che far tacere la libertà di opinione? Che cosa c'è di più intollerante che voler distruggere i simboli e la realtà di una religione, sia essa ebraica, musulmana o altra?", ha sottolineato il ministro degli esteri elvetico.

"Dobbiamo fare di più, ma dobbiamo anche farlo diversamente, ovvero combattere il terrorismo alla radice e tramite i valori", ha aggiunto il consigliere federale.

"La tolleranza e l'accettazione delle differenze fanno la forza della nostra società aperta e liberale. Occorre preservare questa forza", ha dichiarato Burkhalter.

Diritti dell'uomo relativizzati

Il capo del DFAE ha inoltre criticato il fatto che i diritti dell'uomo "siano rimessi in discussione, relativizzati e contestati nella loro universalità". "Questa relativizzazione costituisce oggi un pericolo che ha ripercussioni in tutto il mondo e in diversi ambiti", ha rilevato Burkhalter.

"La libertà di espressione è ostacolata; la censura e l'autocensura si propagano; l'intolleranza si diffonde; il dialogo e la comprensione reciproca cedono di fronte ai pregiudizi, alle accuse e ai sentimenti di vendetta", ha deplorato il capo della diplomazia elvetica.

Burkhalter ha infine invitato la comunità internazionale ad "impegnarsi maggiormente in favore dei rifugiati siriani e per trovare una soluzione politica alla crisi ucraina".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS