Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Primo viaggio all'estero del 2016 per Didier Burkhalter: il consigliere federale si recherà giovedì all'Aia per incontrare il suo omologo ministro degli esteri olandese Bert Koenders e quindi a Pechino, per vedere venerdì il collega cinese Wang Yi.

L'Olanda presiede questo semestre il Consiglio dell'Unione europea, rammenta oggi in una nota il Dipartimento federale degli affari esteri (Dfae). Burkhalter spiegherà a Koenders "le misure e il calendario" previsti dal Consiglio federale "per attuare disposizioni che consentano una migliore gestione della migrazione preservando e sviluppando nel contempo la via bilaterale".

Nel "menù dei colloqui" figureranno anche "le questioni istituzionali regolanti il funzionamento futuro delle relazioni tra la Svizzera e il suo principale partner economico", l'Ue, nonché i rapporti bilaterali e le "diverse collaborazioni costruttive" in materia.

A Pechino si terrà venerdì il "sesto round del dialogo politico tra Svizzera e Cina", "partner strategico al di fuori delle frontiere europee". Oltre a parlare dei "rapporti economici che uniscono i due paesi" e di varie questioni di carattere internazionale, Burkhalter e il ministro degli esteri cinese Yi faranno il punto sui "dialoghi avviati nei settori della lotta contro la corruzione e contro il terrorismo, sulla questione dei diritti dell'uomo e sulla collaborazione in materia di cyber-sicurezza".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS