Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il consigliere federale Didier Burkhalter ha partecipato oggi a New Delhi con una cinquantina di ministri o viceministri degli esteri all'11esimo Dialogo Europa-Asia (ASEM, Asia-Europe Meeting), volto a discutere ad alto livello i temi d'interesse comune ai due continenti. La Svizzera ha aderito all'ASEM nel 2012 ed è la prima volta che partecipa a tale forum, che ha quest'anno per tema la costituzione di partnership per favorire la crescita e lo sviluppo.

"L'Asia è in buona posizione per diventare un centro di gravità dell'economia mondiale", ha rilevato il ministro degli esteri elvetico, citato da un suo portavoce. Burkhalter si è anche rallegrato dell'incremento degli scambi tra la Svizzera e l'Asia, che rappresenta ormai un terzo del commercio estero elvetico, contro il 10% del 2010.

"Migliorare l'accesso all'acqua potabile dev'essere una delle nostre priorità", ha affermato ancora il consigliere federale, rilevando che un miliardo di persone nel mondo non dispone ancora di questo accesso.

Esprimendosi sul tema terrorismo, Burkhalter ha detto che la Svizzera rifiuta qualsiasi pagamento di riscatti in caso di sequestri e ha esortato a una maggiore collaborazione internazionale per assicurare la liberazione degli ostaggi. La Svizzera organizzerà l'anno prossimo a Interlaken (BE) una conferenza su questo tema, nell'ambito della sua presidenza dell'Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE).

Il capo del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) ha approfittato della riunione per incontrare diversi suoi omologhi, tra cui i ministri degli esteri russo Serghei Lavrov, tedesco Guido Westerwelle, indiano Salman Kurshid, svedese Carl Bild e polacco Radoslaw Sikorski. Burkhalter ha avuto un colloquio anche con Catherine Ashton, capo della diplomazia europea e vicepresidente della Commissione Ue.

I Paesi membri dell'ASEM rappresentano il 60% della popolazione mondiale, quasi la metà del PIL mondiale e il 60% del commercio globale, rammenta il DFAE in un comunicato di presentazione del vertice.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS