Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Oggi, primo giorno di visita ufficiale del consigliere federale Didier Burkhalter in diversi Stati del Pacifico, il ministro degli esteri elvetico ha incontrato a Auckland in Nuova Zelanda il suo omologo Murray McCully e il primo ministro John Key. Con il primo ha firmato una dichiarazione comune che si basa sull'approfondimento delle relazioni bilaterali; con il secondo ha affrontato il tema delle rendite versate dalla Nuova Zelanda agli svizzeri che risiedono nello Stato insulare da oltre dieci anni.

Nella dichiarazione vengono vagliate la rappresentazione reciproca nell'ambito dei servizi consolari e lo scambio di infrastrutture tecniche, comunica il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE). Anche l'uso comune degli edifici di ambasciate è possibile.

"Tra i nostri due Stati la collaborazione è stretta e, nonostante la distanza geografica, deve diventarlo ancora di più", ha detto Burkhalter a McCully. Incontri regolari sono già previsti in particolare a livello ministeriale.

Anche la collaborazione multilaterale è stato un tema all'ordine del giorno: il consigliere federale ha approfittato per ringraziare il suo omologo neozelandese per la qualità delle relazioni tra i due Paesi.

La Svizzera e la Nuova Zelanda cooperano soprattutto all'interno del Consiglio dei diritti umani in materia di disarmo e sulle questioni climatiche, ma anche sulla riforma dei metodi di lavoro del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite. I due Paesi fanno anche parte dei primi Stati firmatari del Trattato sul commercio delle armi nel giugno 2013.

Nell'incontro con il primo ministro neozelandese Key Burkhalter ha discusso sul tema delle rendite versate dalla Nuova Zelanda agli svizzeri che risiedono nel Paese da più di dieci anni, in quanto è previsto che queste siano diminuite o perfino abolite.

Burkhalter spera di trovare una soluzione con la Nuova Zelanda in modo che la rendita AVS svizzera acquisita indipendentemente non abbia più incidenza negativa sull'ottenimento di una pensione neozelandese.

La Svizzera e la Nuova Zelanda celebrano quest'anno i 50 anni delle loro relazioni diplomatiche. La colonia svizzera che conta 7000 membri, è una delle più importanti fuori dall'Europa. Il volume di scambi commerciali è piuttosto modesto (300 milioni di franchi nel 2012). La Svizzera esporta prima di tutto prodotti farmaceutici e macchine e importa essenzialmente derrate agricole.

Burkhalter continuerà sabato e domenica la sua visita nella Repubblica di Vanuatu.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS