Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I rapporti bilaterali, ma soprattutto la questione europea sono stati al centro dei colloqui odierni tra il consigliere federale Didier Burkhalter e il ministro degli esteri irlandese Charles Flanagan, in visita ufficiale a Berna.

Il capo del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE), in un incontro alla Casa Von Wattenwyl, ha ricordato l'ultima visita ufficiale di un ministro degli esteri irlandese in Svizzera risalente al 2005, ed ha espresso soddisfazione per l'intensificazione dei contatti tra i due Paesi negli ultimi anni e per i progressi registrati nelle relazioni in ambito economico.

Nel 2014, gli scambi economici tra Svizzera e Irlanda hanno infatti raggiunto un volume di circa otto miliardi di franchi, al quale la Svizzera contribuisce esportando essenzialmente prodotti farmaceutici. Il capo del DFAE si era recato in visita ufficiale in Irlanda all'inizio del 2013.

Burkhalter e Flanagan hanno poi discusso dell'Unione europea, di cui l'Irlanda è membro dal 1973. Il ministro elvetico - riferisce un comunicato del DFAE - ha spiegato l'intenzione del Consiglio federale di attuare la volontà espressa dal popolo con la votazione del 9 febbraio 2014, quando venne approvata l'iniziativa Contro l'immigrazione di massa, ed ha espresso l'auspicio di una migliore gestione dell'immigrazione pur mantenendo la via bilaterale con l'UE.

I due ministri hanno anche discusso di Ucraina, Consiglio di sicurezza dell'ONU, sviluppo sostenibile, lotta contro la povertà nel mondo, disarmo nucleare, lotta contro il terrorismo, senza dimenticare la crisi siriana e le sue conseguenze umanitarie.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS