Navigation

Burkina Faso: attacco jihadista in un mercato, almeno 40 morti

Negli ultimi mesi in Burkina Faso si è assistito a un aumento delle attività dei gruppi jihadisti. Keystone/AP/THEO RENAUT sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 28 gennaio 2020 - 16:20
(Keystone-ATS)

Decine di persone sono morte in Burkina Faso in un attacco sferrato da uomini armati contro un mercato nella località di Silgadji, nella zona di Tongomayel, nel nord del paese.

Il bilancio provvisorio parla di almeno 40 morti, ma le vittime - tutti civili - sarebbero fino a 50 secondo fonti del portale Burkina24. L'attacco risale a sabato scorso, ma la notizia si è avuta solo oggi.

Secondo fonti governative citate da radio France international (Rfi), gli assalitori avrebbero prima fatto riunire tutti i presenti e avrebbero poi diviso donne e uomini, uccidendo questi ultimi. Un testimone ha raccontato che gli assalitori hanno verificato le identità degli uomini prima di ucciderli.

La strage di sabato scorso arriva dopo che il 20 gennaio 36 civili sono morti in un attacco nella provincia di Sanmatenga, nel centro-nord.

Gli osservatori segnalano come negli ultimi mesi in Burkina Faso si sia assistito a un aumento delle attività dei gruppi jihadisti e delle violenze intracomunitarie.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.