Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È stato "fermato", ed è ora in mano alle "forze di sicurezza" del paese africano, il generale che la scorsa settimana ha guidato il golpe fallito dopo pochi giorni in Burkina Faso, Gilbert Diendere. Lo riferisce il sito della BBC.

Secondo "alcune informazioni" il generale si è arreso presso "una non meglio precisata missione diplomatica della capitale, Ouagadougou".

Ieri una fonte anonima vicina al clero locale citata dall'agenzia AP aveva sostenuto che Diendere si era rifugiato nell'ambasciata vaticana. Il governo aveva reso noto che erano in corso negoziati per una resa del generale, disposto ad arrendersi. Sempre ieri Diendere aveva esortato i propri seguaci della Guardia presidenziale a deporre le armi.

La Guardia aveva arrestato il presidente ad interim Michel Kafando e il suo premier, Yacouba Isaac Zida, il 16 settembre ma il generale golpista aveva dovuto dimettersi su pressione dell'Unione africana, del resto dell'esercito del Burkina Faso (l'ex-Alto Volta) e di manifestanti. Il governo di transizione è stato instaurato il 23 settembre con un accordo di pace che prevede un disarmo della Guardia presidenziale, finora ancora riottosa.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS