Navigation

Burqa: vietato da oggi anche in Belgio

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 luglio 2011 - 16:38
(Keystone-ATS)

Da oggi è in vigore anche in Belgio la legge anti-burqa. Un'analoga normativa è già stata introdotta in Francia lo scorso aprile.

La norma belga introduce il divieto di presentarsi in tutti i luoghi pubblici del Paese con il viso coperto o in maniera tale da non essere identificabili. Chi viola le nuove disposizioni rischia di essere condannato a sette giorni di carcere e al pagamento di una multa da 137,5 euro. Secondo le ultime stime, in Belgio ci sono solo circa 270 donne che portano il velo integrale (niqab e burqa), ma l'intenzione del provvedimento è soprattutto simbolica.

Contro la legge è già stato presentato un ricorso alla Corte costituzionale belga da due donne che portano il velo integrale islamico, le quali chiedono l'annullamento della norma in nome della libertà di culto. La nuova legge anti-burqa è stata criticata anche dal commissario per i diritti umani del Consiglio d'Europa, Thomas Hammarberg, perchè potrebbe essere contraria al rispetto dei diritti umani, e da Amnesty International, che l'ha definita "una discriminazione".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?