Navigation

Burundi: Corte suprema condanna ex presidente all'ergastolo

L'ex presidente del Burundi Pierre Buyoya è attualmente inviato dell'Unione africana nel Sahel (foto d'archivio). Keystone/SALVATORE DI NOLFI sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 20 ottobre 2020 - 21:09
(Keystone-ATS)

La Corte suprema del Burundi ha condannato all'ergastolo l'ex presidente Pierre Buyoya per aver collaborato all'omicidio del suo successore, Melchior Ndadaye.

Lo riporta la BBC specificando che Buyoya, ora 70enne, è attualmente inviato dell'Unione africana nel Sahel e non ha partecipato al processo, che l'anno scorso ha liquidato come "motivato politicamente".

Ergastolo anche per altre 15 persone, tra le quali ex alti ufficiali dell'esercito, mentre l'ex vicepresidente Bernard Busokoza ha avuto una condanna a 20 anni di carcere.

Nel 2018 il governo del Burundi aveva emesso un mandato di arresto internazionale contro Buyoya, che ha guidato il paese due volte - dal 1987 al 1993 e dal 1996 al 2003 - per l'omicidio il 21 ottobre 1993 di Ndadaye, primo presidente democraticamente eletto del paese, considerato un eroe nazionale.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.