Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La tazza rossa di Nescafé, qui tenuta in mano dall'ex CEO di Nestlé Paul Bulcke, compie 50 anni

KEYSTONE/JEAN-CHRISTOPHE BOTT

(sda-ats)

La Red Mug, la tazza rossa simbolo di Nescafé, compie 50 anni. Nacque infatti nel 1967 e immediatamente divenne icona della celebre marca. In quegli anni la maggior parte dei manifesti pubblicitari mostrava la bevanda versata in una tazza rossa.

Quel rosso divenne simbolico e da allora la tazza rossa, la Red Mug, è diventata un oggetto desiderato da tutti. Un segno distintivo della Red Mug sin dall'inizio fu il logo "Nescafé" impresso sulla tazza. Il nome Nescafé nasce dalla combinazione delle parole "Nestlé" e "Café". Tutto inizia nel 1930 quando il governo brasiliano commissiona alla società svizzera Nestlé una soluzione per utilizzare le eccedenze di caffè del territorio.

Dopo anni di ricerca, il 1° aprile 1939 il caffè solubile fu introdotto al mondo e fu chiamato Nescafé. E fu "il miracolo del caffè". In ebraico la parola "Nes", infatti, significa "miracolo". Sul retro dell'edizione speciale dei suoi 50 anni, la Red Mug riporta la scritta #itallstarts: "tutto ha inizio".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS