Navigation

Calano ricoveri e contagi in Lombardia

Si torna a passeggiare a Milano. KEYSTONE/EPA/MATTEO CORNER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 29 novembre 2020 - 20:00
(Keystone-ATS)

La Lombardia da oggi è in zona arancione, un cambio di colore giustificato da dati ancora in calo: meno ricoverati sia nei reparti (-216) che in terapia intensiva (-12). In flessione anche il rapporto che scende a 11,2% (ieri era 12,3%). I decessi registrati sono 135.

Tanti i milanesi che nel primo giorno di riapertura dei negozi hanno affollato le vie dello shopping per approfittare delle ultime offerte del Black Friday e per iniziare a fare qualche regalo di Natale. Non succedeva da settimane di vedere corso Vittorio Emanuele piena di gente che passeggia con sacchetti e borse.

Una piccola boccata di ossigeno che però non arresterà l'emorragia economica dei negozi, con un calo del 20,3% dei consumi rispetto al 2019. La stima è dell'Ufficio Studi di Confcommercio Milano, Lodi, Monza e Brianza, secondo cui le crescenti difficoltà nell'occupazione e il notevole aumento della propensione al risparmio incidono sulla flessione dei consumi. Un segno moderatamente positivo (+ 1,8%) è previsto solo per l'alimentare. Con le restrizioni anti-Covid precipita in particolare la spesa per cene e pranzi fuori casa: - 62,6%.

Una storia di speranza arriva da Sondrio, dove la centenaria nonna Maria - dopo essere sopravvissuta alla Spagnola - ha sconfitto due volte il Covid. "Una tempra eccezionale", ha commentato il presidente della Regione Lombardia su Facebook. E un'altra storia di grande umanità arriva dal lecchese: Giuseppe, poliziotto della Stradale di Bellano, ha adottato come suoi nonni Lucia e Romeo. Gli porta la spesa e si accerta che stiano bene.

Condividi questo articolo