Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

TOKYO - L'estate 2010 è la più torrida nella storia recente del Giappone, mentre il bilancio dell'afa e del clima torrido si aggrava, contando 158 morti.
Lo sostiene l'agenzia meteorologica nazionale (Jma), secondo cui la temperatura media tra giugno e agosto ha segnato il livello più alto dal 1898, anno della prima rilevazione confrontabile con i dati di oggi.
Analizzando la temperatura media del periodo tra giugno e agosto, calcolata nella serie 1971-2000, i ricercatori dell' agenzia meteorologica hanno rilevato un aumento record di 1,64 gradi, che ha polverizzato il precedente primato (+1,36 gradi sulla media) registrato nell'estate del 1994.
Il fenomeno è stato riscontrato in maniera uniforme sul territorio nazionale, considerato che 61 dei 154 punti di rilevazione sparsi per l'arcipelago hanno segnato le temperature più alte di sempre.
A conferma della situazione eccezionale arriva anche l'ultimo bilancio dell'Agenzia nipponica per la gestione delle calamità naturali e incendi, secondo cui dalla fine di maggio sono 158 le persone morte per i colpi di calore, mentre sono 46'728 quelle che hanno ricevuto cure ospedaliere.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS