Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il gruppo tessile Calida ha realizzato nel 2015 un utile di 17,0 milioni di franchi, in flessione del 28,1% su base annua. Il risultato operativo Ebit è calato del 20,8% a 21,5 milioni. La diminuita redditività è dovuta all'evoluzione negativa dei tassi di cambio.

Il fatturato è diminuito del 12,9% a 359 milioni di franchi, ma a tassi di cambio costanti risulta una contrazione del 2,7% soltanto. Il gruppo realizza i tre quarti delle vendite nell'Eurozona e il rafforzamento di oltre il 12% del franco svizzero ha comportato una riduzione nominale del volume d'affari di oltre il 10%, afferma una nota del fabbricante lucernese.

I risultati annunciati oggi sono superiori alle attese degli analisti consultati dall'agenzia finanziaria awp. Per il 2016 la società prevede una stabilizzazione del contesto monetario e quindi una "evoluzione leggermente positiva" degli affari.

Come già annunciato il CEO Felix Sulzberger lascerà l'incarico il primo aprile dopo aver diretto l'impresa per 14 anni. Nuovo direttore generale sarà Reiner Pichler. Agli azionisti verrà proposto un dividendo invariato di 0,80 franchi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS