Navigation

California, ordinate centinaia evacuazioni

Questo contenuto è stato pubblicato il 11 marzo 2011 - 19:00
(Keystone-ATS)

Diverse centinaia di evacuazioni sono state predisposte in California, le cui coste sono state lambite dallo tsunami seguito al violente terremoto che ha devastato il Giappone. Lo si apprende da autorità californiane.

Le evacuazioni riguardano le case che si trovano più vicine alla riva, lungo la costa oceanica del Nord della California. Preoccupati dalla possibilità che il tremendo tsunami possa coinvolgere gli Stati Uniti, la Polizia e la Protezione civile della California, informa il "San Francisco Chronicle", ha esortato tutti a stare lontano, per le prossime ore, dalle zone vicino alle spiagge.

Secondo gli esperti, il muro d'acqua che ha travolto le coste giapponesi avrebbe perso gran parte della sua forza durante l'attraversamento del Pacifico. Sarebbero previste onde alte tra i 60 centimetri e il metro e mezzo. Malgrado ciò la portavoce dell'Office of Emergency della zona di San Francisco ha lanciato l'allarme, osservando che non si tratta di una onda unica, ma di una serie di potenziali avanzamenti della linea del mare. Nella Bay Area, sempre per motivi precauzionali, le scuole sono rimaste chiuse e molta gente è riparata su altipiani, più lontane dalla costa.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?