Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

TOKYO - Il ministro delle Finanze nipponico Yoshihiko Noda ha rifiutato commenti sulle ipotesi di azioni da parte delle autorità monetarie di Tokyo a difesa dello yen, che si sono diffuse oggi.
Noda ha incontrato i giornalisti presso il ministero, proprio dopo che lo yen, in scia alle voci, si è fortemente indebolito rispetto al dollaro, salito a 85,4 da 84,6.
Il presidente del Tokyo Stock Exchange (Tse), Atsushi Saito, ha incoraggiato il governo a continuare l'azione di contenimento dello yen che non riflette lo stato dell'economia nipponica.
"Se fosse in buona salute, lo yen forte potrebbe essere un vantaggio, ma quando l'economia è alle prese con la deflazione, non ha senso che lo yen sia acquistato soltanto per fattori esterni", ha detto Saito. "Sarebbe da irresponsabili se il governo fosse inattivo quando gli speculatori manipolano il valore dello yen", ha concluso.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS