Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nessun ministro Tory britannico, neppure il più euroscettico, potrà fare campagna per il no all'Ue nel referendum che il premier David Cameron ha promesso entro il 2017.

Lo ha detto lo stesso Cameron a margine del G7, lasciando intendere che chi lo dovesse fare perderebbe la poltrona.

"Sono stato molto chiaro - ha detto Cameron, citato dai giornali londinesi in uscita oggi - se si vuol far parte del governo si deve condividere l'impegno per una rinegoziazione (delle relazioni con l'Ue) e per un referendum con esito positivo".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS