Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il premier britannico David Cameron ha visitato un campo di profughi siriani in Libano. Senza gli aiuti britannici in loco - ha detto Cameron - altre centinaia di migliaia di profughi siriani "avrebbero rischiato la vita per recarsi in Europa".

Lo scrive la stampa britannica online. Cameron è giunto in elicottero al campo profughi, nella valle della Bekaa, dove vivono circa 400mila del milione di rifugiati siriani in Libano, non lontano dalla frontiera con la Siria.

"Volevo venire qui per vedere di persona e sentire in prima battuta le storie dei profughi per capire i loro bisogni", ha detto il premier.

Nel corso della visita in Libano, Cameron ha annunciato che Richard Harrington sarà il responsabile, presso il ministero dell'interno, del coordinamento del piano governativo di accoglienza di circa 20mila profughi nei prossimi 5 anni da Libano, Siria e Turchia.

Il premier ha annunciato la stanziamento di 29 milioni supplementari di sterline per il Libano, una somma che le organizzazioni umanitarie hanno però definito "una goccia nell'oceano" pur essendo un passo nella giusta direzione.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS