Navigation

Canada: cade governo su sfiducia, elezioni a maggio

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 marzo 2011 - 20:36
(Keystone-ATS)

Con uno storico voto di sfiducia per "oltraggio al Parlamento", è caduto il governo di minoranza conservatore canadese di Stephen Harper. Con 156 voti a favore e 145 contrari è passata la mozione di sfiducia promossa dal partito liberale e votata dagli altri partiti d'opposizione.

La mozione era basata su un rapporto della commissione interna secondo cui i Conservatori avrebbero mentito al Parlamento per non aver completamente divulgato i costi delle proposte anti-crimine, dei tagli fiscali alle aziende e del piano di acquisto di nuovi caccia militari. La commissione aveva anche proposto una denuncia contro il ministro della cooperazione internazionale Bev Oda per aver mentito al parlamento. È la prima volta in Canada che un partito cade per 'oltraggio al Parlamentò. "Il voto di oggi - ha detto Harper - che ovviamente mi ha deluso, sospetto che deluderà anche i canadesi". Dopo lo scioglimento del 40mo parlamento, ci saranno all'inizio di maggio le quinte elezioni federali nel Paese degli ultimi dieci anni.

Sabato mattina il primo ministro Harper si incontrerà con David Johnston, governatore generale - rappresentante della regina d'Inghilterra in Canada - annunciando lo scioglimento del Parlamento in seguito al voto di sfiducia. Le elezioni costeranno ai contribuenti circa quattrocento milioni di dollari. Dall'ultimo sondaggio della Ipsos-reid, i conservatori avrebbero il 43 per cento dei consensi, contro il 24 per cento dei liberali, il 16 del partito Neodemocratico, il dieci per cento del Bloc quebecois e il sei per cento dei verdi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?