Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È emergenza suicidi in Ontario dove una tribù indigena ha registrato oltre cento tentativi dallo scorso settembre.

Secondo la stampa, undici persone della tribù Attawapiskat First Nation hanno tentato il suicidio questo mese, mentre in marzo il numero è arrivato a 28 e una persona è morta.

Di fronte a tale situazione, Bruce Shisheesh, capo della tribù indigena in questione, ha dichiarato lo Stato di emergenza. In Canada gli indigeni sono un totale di quasi un milione e mezzo (pari al 4% della popolazione), ma devono far fronte ad alti livelli di povertà oltre che ad un'aspettativa di vita inferiore alla media canadese.

Più volte in passato il governo canadese è finito sotto accusa per non aver fornito abbastanza assistenza. Il primo ministro Justin Trudeau ha preso atto della situazione "straziante" e con un post su Twitter ha detto che continua a lavorare per migliorare le condizioni di vita di tutti gli indigeni.

Il caso degli Attawapiskat First Nation non è l'unico. Lo scorso mese, sull'altra sponda delle coste canadesi un'altra comunità aborigena nella provincia di Manitoba aveva chiesto aiuti federali dopo sei suicidi in due mesi e 140 tentativi in due settimane.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS