Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Cani e gatti non hanno mai vissuto così a lungo. La durata della vita di entrambi è raddoppiata negli ultimi 40 anni, tanto che oggi un gatto vive in media 15 anni, contro i 12 di un cane. Il fenomeno incuriosisce il mondo della ricerca.

"Gli stessi fattori che permettono all'uomo di vivere più a lungo possono essere applicati agli animali domestici", osserva su Sciencemag il biogerontologo João Pedro de Magalhaes, dell'università britannica di Liverpool.

Come per l'uomo è anche vero che cani e gatti di casa sono esposti ai rischi di obesità, inquinanti e cancerogeni, ma l'interesse per le leggi che regolano il loro organismo sta diventando sempre maggiore: potrebbe nascondersi nell'organismo e nel Dna degli animali il segreto per riuscire a rallentare l'invecchiamento anche nell'uomo, o forse addirittura per bloccarlo.

Magalhaes, per esempio, è convinto che per diverse specie animali potrebbe non esserci un limite teorico alla durata della vita: "forse tra un millennio potremo avere cani che vivono fino a 300 anni", ha detto. In futuro, quindi, il gatto texano Creme Puff, che vanta 38 anni, potrebbe non essere più un'eccezione, così come Bluey, un cane australiano di 29 anni.

Ci sono anche gruppi di ricerca al lavoro per riuscire ad allungare la vita di Fido, come quello del genetista Daniel Promislow, dell'università di Washington a Seattle, a capo del progetto sull'invecchiamento dei cani, il "Dog Aging Project". Il progetto integra ricerche su comportamento, riproduzione, ecologia ed evoluzione: secondo Promislow "riuscire a capire come migliorare qualità e durata della vita, sarà positivo sia per i nostri animali domestici sia per noi stessi".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS