Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Billag continuerà a riscuotere il canone radiotelevisivo almeno fino al 2017, quando è prevista l'entrata in vigore di un nuovo sistema. Il Dipartimento federale delle comunicazioni (DATEC) gli ha prolungato il contratto, in scadenza alla fine dell'anno. In concomitanza con il cambiamento sarà indetto un concorso per l'attribuzione del nuovo mandato, si legge in una nota odierna del DATEC.

Viste le spese e i costi di ammortamento per l'infrastruttura, l'informatica e il personale, nessuna impresa riuscirebbe a trarre profitto in soli tre anni, rilevano i servizi guidati da Doris Leuthard motivando la decisione di proseguire con Billag.

La riforma del sistema di riscossione è attualmente al vaglio del parlamento. Il progetto prevede un solo canone radiotelevisivo pagato da quasi tutti i cittadini. Entrambe le Camere hanno accettato questo principio, ma devono ancora appianare alcune divergenze.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS