Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nella forma e nell'importo attuale, il sistema dei canoni d'acqua non è più al passo coi tempi. Ne è convinta una vasta alleanza di associazioni economiche, città svizzere e consumatori (foto simbolica d'archivio).

KEYSTONE/AP dapd/STEFFI LOOS

(sda-ats)

Nella forma e nell'importo attuale, il sistema dei canoni d'acqua non è più al passo coi tempi. Ne è convinta una vasta alleanza di associazioni economiche, città svizzere e consumatori.

Secondo l'alleanza il sistema andrebbe reso più flessibile affinché i produttori di energia possano affrontare ad armi pari la concorrenza estera.

Il contesto economico e regolatore è profondamente cambiato da quando, cento anni fa, è stato introdotto il canone per i diritti d'acqua, sostiene una nota congiunta di Associazione delle aziende elettriche svizzere, AEE Suisse (organizzazione che riunisce gli attori attivi nell'energia rinnovabile e nell'efficienza energetica), economiesuisse, il Forum dei consumatori della Svizzera tedesca, l'Unione delle città svizzere e l'Unione svizzera delle arti e mestieri (USAM). "Oggi è il prezzo della borsa europea a stabilire il valore della risorsa acqua", fanno notare.

L'attuale canone fisso per i diritti d'acqua non è quindi più adeguato per affrontare questo cambiamento radicale. Tenuto conto del mutato contesto, secondo questa alleanza "occorre una flessibilizzazione del canone per i diritti d'acqua con una parte fissa e una parte variabile dipendente dal mercato". Tale flessibilizzazione deve essere stabilita per legge entro il 2020.

Oltre a ciò, va elaborata una soluzione a lungo termine della questione del canone che deve procedere insieme alla revisione Legge sull'approvvigionamento idroelettrico e alla futura conformazione del mercato. Dal 2020, inoltre, occorre una soluzione transitoria che preveda un notevole sgravio per le aziende idroelettriche. Gli 80 franchi per chilowatt lordo (KWl) previsti originariamente dal Consiglio federale nella presentazione della procedura di consultazione rappresentano, dal punto di vista dell'alleanza, il limite massimo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS