Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I cantoni non devono poter essere liberi di definire i loro sistemi elettorali come meglio credono.

Contrariamente a quanto sostenuto dalla omonima commissione degli Stati, la Commissione delle istituzioni politiche del Nazionale (CIP-N) propone al plenum di respingere - con 14 voti contro 9 - due iniziative cantonali di Zugo e Uri.

La decisione della CIP-N fa seguito ad alcune sentenze del Tribunale federale (TF). I giudici hanno recentemente criticato Zugo, Nidvaldo e Svitto per la loro applicazione del sistema proporzionale. Per Mon Repos il diritto federale non era rispettato in quanto i circoli elettorali erano troppo piccoli.

Una minoranza propone alla camera di approvare le due iniziative cantonali in quanto la decisione del TF mette in discussione l'autonomia organizzativa cantonale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS