Navigation

Capo Pentagono contrario a usare esercito per proteste

Il segretario della difesa americano, Mark Esper KEYSTONE/AP/ALEX BRANDON sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 03 giugno 2020 - 17:00
(Keystone-ATS)

Il capo del Pentagono Mark Esper ha detto di essere contrario ad usare l'Insurection Act cui Donald Trump ha minacciato di ricorrere per fermare le proteste contro la morte di George Floyd. La legge consente di impiegare l'esercito contro le rivolte interne.

Esper ha spiegato in una conferenza stampa che è molto difficile tenere l'esercito fuori della politica mentre si avvicinano le elezioni ma che quello resta il suo obiettivo.

Il capo del Pentagono ha quindi precisato che lunedì sera la guardia nazionale non ha usato lacrimogeni e proiettili di gomma per sgomberare i manifestanti dall'area antistante la Casa Bianca, lasciando intendere che a usarli sono stati altre forze di polizia.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.