Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il popolare cabarettista, attore e produttore svizzerotedesco Emil Steinberger - molto noto anche in Romandia e in Ticino grazie alla sua attività a teatro, alla radio, alla televisione e al cinema - sarà celebrato in un'esposizione a Lucerna.

Fino al 6 settembre, al Museo storico lucernese i visitatori sono invitati a scoprire il variegato mondo di Emil.

In undici tappe, la mostra presenta fotografie, film e oggetti legati alla carriera dell'umorista avviata nel 1964. I cartelloni illustrativi piazzati lungo il percorso espositivo sono redatti, in tedesco, in francese e in inglese, ha precisato all'ats la portavoce del museo, Alexandra Strobel.

I fan di Emil potranno rivedere undici dei suoi sketch più famosi, dove il personaggio protagonista, un classico "Bünzli" (svizzerotto benpensante e conformista) racconta aneddoti della vita quotidiana. Il video che vede Emil alle prese con il mondo intorno a sé ha una durata di un'ora. Durante l'esposizione, diversi attori si produrranno inoltre interpretando personaggi diventati famosi dell'umorista.

Ma il museo lucernese presenta pure aspetti meno conosciuti della vita di Emil Steinberger, oggi 82enne. Cresciuto a Lucerna, fin da piccolo si distinse per la sua capacità di far ridere, un talento non sempre apprezzato dagli insegnanti, sottolinea l'interessato. I suoi primi sketch risalgono agli anni 1940. Emil diventò poi funzionario postale e in seguito frequentò una scuola grafica, aprendo un atelier. Cominciò il cabaret, dapprima in gruppo e poi con una carriera da solista.

Negli anni '70 arrivarono i grandi successi. Fra le pellicole che lo hanno visto protagonista, celebre è stato "I fabbricasvizzeri" ("Die Schweizermacher"), un'opera del 1978 che si prese gioco della prassi di naturalizzazione degli stranieri vigente all'epoca e che detiene tuttora il record di film svizzero di maggior successo, con 940'000 spettatori al cinema.

Agli inizi degli anni '90, dopo quasi 30 anni sulle scene, Steinberger eseguì l'ultima rappresentazione del suo personaggio Emil. In seguito ha trascorso sette anni sabbatici a New York, prima di installarsi a Montreux (VD). L'ultraottantenne, che sprigiona sempre energia, vive oggi a Basilea con la sua seconda moglie, la 49enne Niccel. Il prossimo autunno presenterà il suo nuovo spettacolo comico intitolato ""Emil - no einisch!" ("Emil - ancora una volta!").

www.historischesmuseum.lu.ch

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS