Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - Gli introiti delle case da gioco in Svizzera sono calati nel 2009 per il secondo anno consecutivo: l'incasso lordo è stato di 936,3 milioni di franchi, con una diminuzione di 55,6 milioni.
E' quanto emerge dal rapporto annuale della Commissione federale delle case da gioco (CFCG), pubblicato oggi, in cui si rileva che "gli obiettivi perseguiti dal legislatore sono perlopiù stati raggiunti". Il calo sembra dovuto principalmente al divieto di fumo nei locali pubblici, applicato da numerosi cantoni. Ma ci sono anche Casinò che possono vantare un aumento degli introiti; è il caso di Baden (AG), Courrendlin (JU) e Granges-Paccot (FR).
La diminuzione del prodotto lordo ha fatto registrare un calo del gettito della tassa sul gioco del 7,3% rispetto al 2008. Il totale riscosso ammonta comunque a 479 milioni di franchi, di cui 406 milioni sono stati versati al Fondo di compensazione dell'AVS e 73 milioni ai Cantoni che ospitano i casinò con concessione B.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS