Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un investitore raggirato dal finanziere basilese Dieter Behring sporge denuncia nei confronti del Ministero pubblico della Confederazione (MPC). Egli ritiene che il procedimento sia durato troppo a lungo ed esige che Behring venga incriminato immediatamente.

Secondo il ricorrente, c'è stata una violazione dell'articolo 5 del Codice di procedura penale, il quale stipula che le autorità penali portino avanti procedimenti "senza ritardi ingiustificati", ha indicato oggi all'ats l'avvocato dell'investitore, confermando una notizia pubblicata dalla "Basler Zeitung".

Le inchieste penali contro Behring sono state avviate nel 2004. L'ex finanziere è sospettato di aver attirato investitori con promesse di redditi mirabolanti, alleggerendoli in tal modo di centinaia di milioni di franchi attraverso un sistema che gli inquirenti ritengono essere una catena di Sant'Antonio.

Behring è accusato di vari reati, fra cui truffa, appropriazione indebita, falsità in documenti e riciclaggio. Complessivamente sono state danneggiate oltre 2000 persone.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS