Navigation

Caso Blake: media, i giocatori Nba tornano in campo

Giocatori dei Los Angeles Lakers e dei Los Angeles Clippers inginocchiati durante l'inno nazionale prima di una partita il 30 luglio scorso. Keystone/AP Pool Getty Images North Ameri/MIKE EHRMANN sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 27 agosto 2020 - 19:41
(Keystone-ATS)

I giocatori dell'Nba hanno deciso di riprendere gli incontri nella bolla di Disney World all'indomani del loro boicottaggio per protestare contro il ferimento da parte della polizia dell'afroamericano Jacob Blake. Lo riferiscono diversi media americani.

Secondo Espn e The Athletic, i cestisti hanno preso questa decisione oggi al termine di una nuova riunione dopo quella della notte precedente, dove Lakers e Clippers, tra le favorite per il titolo del campionato, avevano votato per lo stop alla stagione, contrariamente alle altre 11 squadre in corsa nei playoff. Tuttavia, secondo Espn, anche le tre gare previste oggi saranno rinviate.

Intanto il Dipartimento di giustizia ha aperto un'inchiesta sul caso dell'afroamericano gravemente ferito da un agente di polizia che gli ha sparato alla schiena a Kenosha, nel Wisconsin, paralizzandolo. Le indagini federali, volte ad appurare se ci siano state violazioni dei diritti civili, saranno guidate dall'Fbi in collaborazione con le autorità dello Stato del Wisconsin. Un'inchiesta simile è già in corso per il caso che ha portato all'uccisione di George Floyd.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.