Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il direttore di giustizia del canton Zurigo, Martin Graf (Verdi), ha fatto autocritica oggi nel corso del dibattito sul "caso Carlos" svoltosi al parlamento cantonale. Con prese di posizione sulle false informazioni che circolavano ha fomentato le speculazioni, ha dichiarato.

Graf ha tuttavia nuovamente sottolineato che il "caso Carlos" è "unico e inconsueto". Su 130 giovani dalla fine dell'agosto 2013 solo due hanno avuto un trattamento speciale simile. "Sarebbe un peccato che una situazione insolita metta in cattiva luce tutto il sistema", ha affermato.

Il parlamento zurighese ha affrontato un acceso dibattito sul tema, in particolare sul rapporto della commissione di giustizia e delle finanze, secondo cui le autorità hanno agito correttamente, anche se viene suggerito un maggiore controllo dei costi. Il PPD chiede ora un rapporto supplementare, mentre l'UDC vuole la creazione di una commissione d'inchiesta.

SDA-ATS