TRIPOLI - L'ostaggio svizzero Max Göldi, condannato in Libia a quattro mesi di carcere per soggiorno illegale, sentenza confermata in appello, ha inoltrato ricorso alla Corte suprema. Lo ha indicato oggi all'AFP il suo avvocato Salah Zahaf.
"Abbiamo inoltrato lunedì un ricorso alla Corte suprema", ha dichiarato il legale che in precedenza aveva già presentato una richiesta di grazia per il suo cliente presso il Consiglio superiore delle istanze giudiziarie, l'alta corte di giustizia libica.
"La grazia può essere accordata in base a una decisione politica, mentre il ricorso che abbiamo inoltrato alla Corte suprema è un affare di giustizia", ha precisato l'avvocato.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.