Navigation

Caso Hildebrand: attese parole di Blocher

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 gennaio 2012 - 17:32
(Keystone-ATS)

Il presidente della Banca nazionale svizzera (BNS), Philipp Hildebrand, rimane alla testa dell'istituto di emissione. "Fino a quando avrò la fiducia delle autorità politiche e del consiglio di banca, escludo di dare le mie dimissioni", ha affermato Hildebrand in una conferenza stampa a Zurigo.

Il presidente della BNS si è inoltre detto convinto di aver rispettato i regolamenti interni e di non aver commesso alcuna irregolarità nell'ambito della vicenda delle transazioni su divise.

"Gli attacchi che ho subìto nei giorni scorsi mi obbligano a difendermi, in particolare in seguito alle accuse formulate nei miei confronti negli ultimi due giorni", ha sottolineato Hildebrand. "Capisco tuttavia che l'opinione pubblica si ponga la domanda sul mio comportamento dal punto di vista morale", ha subito precisato.

Il presidente della BNS ha aggiunto che saranno presi provvedimenti per accrescere la trasparenza in materia di transazioni effettuate dai membri della direzione generale. Hildebrand ha peraltro deplorato che si minacci la credibilità della politica monetaria elvetica "a fini politici".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?