Navigation

Caso Hildebrand: il Consiglio federale rispetta e si rammarica

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 gennaio 2012 - 16:53
(Keystone-ATS)

Il Consiglio federale rispetta la decisione di Philipp Hildebrand di dimettersi dalla carica di presidente della Direzione generale della Banca nazionale svizzera (BNS) e si rammarica degli sviluppi della situazione che hanno portato alle dimissioni.

In una nota, il governo sottolinea che alla direzione della BNS Hidebrand ha dato prova di alta competenza in materia di politica monetaria, in particolare in questo periodo di crisi.

Il Consiglio federale spera che con la decisione di Philipp Hildebrand, che ringrazia vivamente per il suo grande impegno, la BNS possa nuovamente dedicarsi interamente al suo mandato al servizio della politica monetaria svizzera. Secondo il governo, è ora necessario trarre i dovuti insegnamenti dagli avvenimenti delle ultime settimane.

Quest'ultimi - si legge ancora nella nota governativa - devono andare nella direzione annunciata dalla BNS e dal Consiglio di Banca gli scorsi 5 e 7 gennaio. Il governo ribadisce che la stabilità e la credibilità della BNS sono essenziali per l'economia e il bene del Paese.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?