Navigation

Caso Luzia Tschirky: DFAE convoca ambasciatore bielorusso

Il presidente bielorusso Alexander Lukashenko KEYSTONE/AP POOL BelTa/MAXIM GUCHEK sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 01 febbraio 2021 - 17:18
(Keystone-ATS)

Il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) ha convocato oggi l'ambasciatore bielorusso a Berna Alexander Ganevich all'indomani del fermo della corrispondente della SRF Luzia Tschirky. Lo ha annunciato lo stesso DFAE con un messaggio su Twitter.

Nel "cinguettio" il DFAE condanna l'arresto di Tschirky e chiede "il rilascio di tutte le persone detenute arbitrariamente". "La Svizzera continua a seguire da vicino la situazione", precisa ancora il messaggio.

La giornalista Luzia Tschirky è stata trattenuta dalla polizia per diverse ore ieri nella capitale bielorussa Minsk. Il motivo dell'arresto non è chiaro. Secondo le sue stesse dichiarazioni, Tschirky stava viaggiando in città con dei conoscenti quanto è stata trascinata di forza in un minibus da tre uomini mascherati, poi rivelatisi essere poliziotti delle forze speciali.

Secondo SRF, Tschirky è in Bielorussia con un accredito valido. Dopo l'arresto, i servizi di Ignazio Cassis hanno avuto discussioni col ministero degli esteri bielorusso. Quando è stata rilasciata, la giornalista si è recata nell'ambasciata svizzera della capitale bielorussa. I suoi conoscenti ieri sera erano ancora trattenuti.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.