Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Banca Monte dei Paschi di Siena (Mps) è al centro dell'attenzione economica e politica: oggi si tiene l'assemblea degli azionisti chiamata a varare il piano di salvataggio che passa attraverso la sottoscrizione degli aiuti di stato, i cosiddetti Monti Bond.

Il consiglio di amministrazione dell'istituto "prendendo atto delle continue esternazioni da parte di numerosi personaggi pubblici ed esponenti politici tese a strumentalizzare le vicende legate all'emissione dei Nuovi Strumenti Finanziari, esprime il suo profondo sconcerto per la leggerezza con la quale viene trattato il tema della ricapitalizzazione della Banca", si legge in un comunicato odierno. L'organo di sorveglianza ribadisce che "la situazione è completamente sotto controllo".

Nato finanziario e diventato subito politico, quello Mps è anche un caso istituzionale. A finire sotto i riflettori, per una vicenda che nasce nelle pieghe di complesse operazioni di ingegneria finanziaria, sono l'azione di vigilanza della Banca d'Italia e le scelte del governo, che alla banca di Rocca Salimbeni ha offerto gli strumenti finanziari, i Monti bond riedizione dei vecchi Tremonti bond, per uscire da una difficile, e potenzialmente disastrosa, situazione patrimoniale.

L'esecutivo riferirà in Parlamento, ha assicurato ieri il premier Mario Monti, che definisce "oggetto di fantasia" il paragone avanzato da diversi politici tra le risorse stanziate per Mps e il gettito dell'imposta sugli immobili (Imu). Monti invita a "sottrarre la vicenda alla confusione creata per evidenti ragioni": che a suo avviso sono tutte elettorali.

L'ex commissario europeo è tornato sulla vicenda anche oggi. "I 4 miliardi di Imu vanno allo stato e ci restano". Nel caso di Monte dei Paschi di Siena "non si tratta di 3,9 miliardi, ma di soldi che verranno rimborsati e con alto taso di interesse; e non sono 3,9 miliardi, ma due miliardi perché per il resto sono rimborsi dei precedenti Tremonti-bonds". Parlando ai microfoni di Radio Uno Monti ha detto che "cade qualsiasi parallelismo con l'Imu".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS